Sintomi di convulsioni ai cani

Le convulsioni sono un anormale aumento di elettricità o di un segnale nervoso scoppiato dal cervello. È uno dei problemi neurologici che si trova spesso nella maggior parte dei cani.

I sintomi di convulsioni come la sbavatura, il collasso, lo spasmo e le contrazione  incontrollabile delle gambe possono essere spaventosi e scioccanti, e mentre il cane non proverà alcun dolore, mostrerà solo segni di confusione.

Durante il periodo di crisi il cane non ingoia la lingua e nemmeno lo tieni in bocca perché c’è un alto rischio di mordersi. È molto importante per ogni padrone di un cane di tenere il proprio animale domestico a terra per evitare che questo possa causarsi ulteriori danni come lesioni, cadute e ferite.

In più come padrone devi essere consapevole del fatto che la temperatura corporea del cane aumenterà se i “sequestri” continuano a verificarsi per più di pochi minuti, il che può portare allo sviluppo di ictus di calore (ipertermia), causando una situazione ancora peggiore.

Le 4 fasi dei sintomi di convulsioni del cane

Prodome

* segno o sintomo precoce che spesso indica l’insorgenza di una malattia prima che si sviluppino segni e sintomi più specifici per la diagnosi.

Ci saranno cambiamenti di umore e comportamento e questo periodo durerà da ore a giorni.

Lo sviluppo dei segni

Questo periodo può durare da pochi secondi ad alcune ore e i sintomi del cane sarano i seguenti:

  • trovarsi un nascondiglio
  • sembrare nervoso
  • cercare il guardiano
  • tremare
  • stato di lamento, gemiro e piagnisteo
  • salivazione
  • affetto
  • vagare e gironzolare
  • irrequietezza
  • apprensione
  • ictus

In questa fase i cani mostreranno un segno di intensa attività fisica durante che durerà da pochi secondi fino a cinque minuti. Tutti i muscoli del corpo si contraggono fortemente e i sintomi apparenti che si potrebberò manifestare sono:

  • perdere conoscenza
  • cadere a terra
  • paralisi, riluttante a muoversi o sollevarsi
  • tremare
  • sbavare eccessivamente
  • testa tirata all’indietro
  • digrignare i denti
  • battere franetico di membra
  • vocalizzi
  • contrazione dei piedi
  • salivazione
  • minzione incontrollabile e defecazione

Il cane si troverà in una convulsione prolungata o in uno stato epilettico (SE) se le crisi non si concluderanno entro cinque minuti.

Post Ictal

Dopo che il “sequestro” si è concluso il tuo cane avrà i seguenti sintomi:

  • confusione
  • disorientamento
  • temporaneamente sembrerà di essere cieco o sordo
  • potrebbe mangiare o bere eccessivamente
  • camminare a lungo
  • salivazione
  • irrequietezza
  • Status Epilepticus (SE)

Una situazione molto pericolosa per la vita che si verifica è un “sequestro” che dura per più di cinque minuti. Questo può durare anche un periodo di 20 minuti e a causa di nessun riposo o rilassamento muscolare all’interno del cervello, quest ultimo può portare gravi danneggiamenti.
Se il “sequestro” continua a durare per più di cinque minuti e il cane non si riprende in piena coscienza, si deve somministrare i trattamenti di emergenza e i farmaci iniettabili, preferibilmente dal veterinario.

Cause di convulsioni ai cani

  • tumore al cervello
  • ferita alla testa
  • cancro
  • diabete
  • aritmie ed arresto cardiaco
  • eccessiva sonnolenza diurna (narcolessia)
  • produzione insufficiente di ormone tiroideo da parte della tiroide (ipotiroidismo)
  • tessuto iperattivo all’interno della ghiandola tiroidea (ipertiroidismo)
  • invalidità che comporta danni alle articolazioni (artrite)
  • infiammazione acuta del cervello (encefalite)
  • disturbo neurologico cronico (epilessia)
  • basso livello di glucosio (zucchero) nel sangue (ipoglicemia)
  • bassi livelli sierici di calcio nel sangue (ipocalcemia)
  • una carenza qualitativa o quantitativa dell’emoglobina
  • variazione dei globuli rossi (anemia)
  • carenza di ossigeno nel corpo (ipossia)
  • carenza nella concentrazione di ossigeno disciolto nel sangue arterioso (ipossiemia)
  • livello ematico elevato di potassio elettrolitico (iperkaliemia)
  • aumento anormale di lipidi e / o livello di lipoproteine ​​nel sangue (iperlipoproteinemia)
  • Febbre delle Montagne Rocciose
  • malattia virale (tempera)
  • malattia di Lyme o borreliosi
  • malattia epatica o encefalopatia epatica
  • insufficienza renale o malattia renale
  • malattia gastrointestinale o avvelenamento da immondizia
  • malattia parassitaria causata dal protozoo Toxoplasma gondii (toxoplasmosi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*