Aritmie cardiache nei cani

Descrizione generale delle aritmie cardiache nei cani

Le aritmie cardiache sono ritmi anormali del cuore che possono verificarsi anche ai cani. Questi disturbi sono classificati in base all’area del cuore in cui sia l’origine. Essi hanno origine nelle camere superiori del cuore, nelle camere inferiori del cuore, nella zona del cuore responsabile della creazione del battito cardiaco o nel sistema di conduzione elettrica del cuore.

Ogni battito cardiaco ha l’origine dal impulso elettrico della camera superiore destra del cuore (nodo senoatriale [SA]). L’impulso viaggia, quindi attraverso le camere superiori del cuore (atri), verso una stazione intermedia (nodo atrioventricolare [AV]), e infine alle camere inferiori del cuore (ventricoli). L’impulso elettrico genera il tipico schema visto su un elettrocardiogramma (ECG o ECG). Disturbo nella generazione o trasmissione dell’impulso elettrico nel cuore provoca un’aritmia cardiaca. Alcune aritmie cardiache sono temporanee e non causano malattie. Altri sono gravi e possono mettere la vita in pericolo.

Le aritmie cardiache possono colpire cani di qualsiasi età, sesso o razza. Alcune razze sono più a rischio di sviluppare aritmie rispetto all’altre. Ad esempio le razze giganti dei cani. Questi sono più inclini a un tipo di aritmia, nota come fibrillazione atriale, che è un battito abnorme rapido originato negli atri. I labrador retriever sono inclini alla tachicardia sopraventricolare, che è una rapida frequenza cardiaca che si origina appena sopra i ventricoli. I pinscher e i pugili del doberman sono inclini alla tachicardia ventricolare, che è un battito cardiaco anormale rapido originato nei ventricoli. La sindrome del seno malato è un’anormalità che colpisce il nodo SA (senoatriale): si verifica più comunemente in schnauzer in miniatura, bassotti, cocker spaniel e terrier bianchi delle Highlands occidentali. Spaniel, pastori tedeschi e labrador retriever sono predisposti a determinati tipi di blocco cardiaco.

La prognosi (outlook) per gli animali con aritmie cardiache dipende dal tipo di aritmia, la causa sottostante dell’aritmia e il tipo e l’estensione di qualsiasi cardiopatia esistente. I cani con insufficienza cardiaca congestizia hanno una prognosi da malato grave con possibile complicazione.

Le cose a cui prestare attenzione

  • Debolezza
  • Crollo
  • Battito cardiaco lento
  • Battito cardiaco veloce
  • Battito cardiaco irregolare
  • Respirazione difficoltosa
  • Mancanza di appetito

Diagnosi di aritmie cardiache nei cani

Le analisi del sangue, compreso un esame emocromocitometrico completo e profilo biochimico, devono essere eseguite per individuare eventuali anomalie sottostanti. Alcuni cani possono essere anemici, avere un elevato numero di globuli bianchi o avere una disfunzione d’organo. Alcune malattie, come l’ipotiroidismo, possono essere la causa delle aritmie cardiache.

Le aritmie cardiache sono diagnosticate con un elettrocardiogramma (ECG, ECG). Il tipo di aritmia può essere diagnosticato da un oscilloscopio ECG.

Le radiografie toraciche (al torace) (raggi X) possono aiutare a determinare se sono presenti malattie cardiache o insufficienza cardiaca.

A volte viene eseguita un’ecografia cardiaca (ecocardiogramma) per determinare la valutazione della funzione cardiaca e identificare eventuali patologie cardiache che sono alla base delle malattie cardiache.

Trattamento delle aritmie cardiache nei cani

Il trattamento dipende dalla gravità dell’aritmia e dalla presenza di qualsiasi altra malattia. Ci sono una varietà di aritmie cardiache e ciascuna è gestita in modo diverso. Alcuni sono seri e richiedono un trattamento farmacologico o addirittura elettrico. Altri sono innocui e non richiedono alcun trattamento.

Oltre a trattare l’aritmia cardiaca, devono essere affrontate anche eventuali patologie cardiache o altre patologie di base.

Assistenza domiciliare e prevenzione

Non esiste assistenza domiciliare per i ritmi cardiaci anormali, eccezioni possono essere le situazioni in cui dovresti somministrare qualsiasi farmaco prescritto dal tuo veterinario. Se sospetti che il tuo cane abbia una frequenza cardiaca o un ritmo anormali, contatta immediatamente il veterinario.

Le aritmie cardiache sono difficili da prevenire, ma la diagnosi precoce e il trattamento delle cause predisponenti possono ridurre il rischio di sviluppare aritmie.

Informazioni approfondite sulle aritmie canine

I normali ritmi cardiaci iniziano nel nodo senoatriale (SA o sinusale), che si trova nella camera superiore destra (atrio) del cuore. Mentre le anomalie del nodo del seno sono in genere una conseguenza di un disturbo sistemico, come l’ipo o ipertiroidismo, la malattia del seno primario è comune e può portare ad un tipo di aritmia nota come sindrome del seno malato. Possono verificarsi altre aritmie al di fuori del nodo SA. Tra i più gravi c’è la fibrillazione atriale. Le aritmie derivanti dai ventricoli comprendono contrazioni ventricolari premature e tachicardia ventricolare. Le aritmie più gravi, a volte, portano a scompenso cardiaco e insufficienza cardiaca acuta o cronica. Alcune aritmie peggiorano fino al punto di fibrillazione e infine l’assenza di battito cardiaco (asistolia).

Le aritmie cardiache possono portare a una frequenza cardiaca molto lenta (potenzialmente lenta a 40 battiti al minuto), definita bradicardia; o possono portare a un battito cardiaco molto veloce (potenzialmente superiore a 200 battiti al minuto in un cane), definito tachicardia; oppure un battito cardiaco irregolare.

I tipi più comuni di aritmie includono:

  • Fibrillazione atriale
  • Tachicardia atriale
  • Ritmo di fuga ventricolare
  • Complesso prematuro ventricolare
  • Tachicardia ventricolare
  • Fibrillazione ventricolare
  • Blocco cardiaco di primo grado
  • Blocco cardiaco di secondo grado
  • Blocco cardiaco di terzo grado

Spesso, le aritmie cardiache sono associate a patologie che sono alla base delle malattie cardiache, come cardiomiopatia dilatativa, insufficienza cardiaca congestizia o difetti alla nascita cardiaci. Inoltre, una varietà di altre malattie o eventi può causare aritmie cardiache, tra cui:

  • Ipotiroidismo (sotto tiroide attiva)
  • Malattia polmonare cronica
  • Anemia
  • Un sovradosaggio di alcuni farmaci come digossina, narcotici, xilazina
  • Somministrazione di agenti anestetici
  • Potassio nel sangue alto o basso
  • Tumori del cuore
  • Trauma
  • Tossicità, come l’avvelenamento da cioccolato
  • Ipoadrenocorticismo (morbo di Addison – una malattia delle ghiandole surrenali)
  • Ostruzione urinaria
  • malattia di Lyme
  • Inalazione di fumo
  • Trauma alla testa
  • Ipotermia
  • Paura
  • eccitazione
  • Dolore
  • Bassa pressione sanguigna (ipotensione)
  • Dilatazione gastrica-volvolo
  • Malattie della milza
  • Infezioni gravi

Diagnosi Approfondita

Le aritmie cardiache sono spesso rilevate durante l’esame obiettivo. Il tuo veterinario ascolterà il cuore del tuo cane con uno stetoscopio per determinare se la sua frequenza cardiaca è troppo lenta, troppo veloce o irregolare. Se un’aritmia viene rilevata o sospettata, viene confermata mediante un elettrocardiogramma (ECG, ECG). Il tuo cane sarà posizionato sul lato destro e avrà fermagli o cuscinetti attaccati alle sue braccia e alle sue gambe. Questa procedura è indolore. L’ECG viene quindi acceso e si ottiene una traccia dell’attività elettrica del cuore. La traccia viene esaminata per determinare se la frequenza cardiaca è in ritmo normale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*